Scaffalatura e sicurezza: cinque requisiti da verificare prima di mettersi all’opera.

Marco CazzinApprofondimenti, Normative e Scaffalature

Per impiegare senza rischi un qualsiasi impianto di scaffalatura, la normativa europea ci invita a verificare cinque requisiti fondamentali.

Scaffalatura-Leggera-Donatello0011 – Verificare che l’impianto sia conforme.

L’attrezzatura per l’immagazzinaggio deve rispettare le specifiche dichiarate dal fornitore: è necessario inoltre attenersi diligentemente alle istruzioni per il montaggio, senza dare spazio all’improvvisazione.

2 – Il pavimento deve essere solido.

La pavimentazione su cui poggerà la scaffalatura deve rispondere ai requisiti di resistenza, rigidità e regolarità necessari per l’impianto.

3 – Un cartello sempre in vista.

Il fornitore deve fornire al cliente un cartello che contenga le indicazioni di carico e della portata dell’impianto. Questo cartello deve restare perennemente in vista.

4 – Stabilire una prassi per l’utilizzo.

La procedura di utilizzo dell’impianto di scaffalature deve assicurarsi che non venga mai superato il limite di carico e che le merci o le attrezzature stoccate siano della misura giusta. È importante poi rispettare le indicazioni del fornitore con diligenza, facendo particolare attenzione alle istruzioni sulla sicurezza.

5 – Occhio al carrello.

Il carrello elevatore scelto deve essere compatibile con la struttura delle scaffalature. Bisogna porre attenzione al raggio di manovra, assicurandosi sia compatibile con l’ampiezza del corridoio davanti allo scaffale.

Vuoi saperne di più? Contattaci!

Marco Cazzin

Articolo aggiornato il 30 ottobre 2020

 

About the Author

Marco Cazzin

Nato a Padova il 14 novembre 1967, ha fondato Emaf – Scaffalature Industriali nel 2010. Laureato in filosofia con indirizzo in logica, e successivamente laureato anche in psicologia con indirizzo in psicologia della comunicazione, lavora nel mondo dei carrelli elevatori e delle scaffalature dal 1998. È in possesso del patentino conseguito come consulente qualificato per le strutture di stoccaggio secondo la normativa UNI-EN 15635 da Aisem, Associazione Italiana Sistemi Sollevamento, Anima, Confindustria Meccanica Varia ed Affine e Cisi, Costruttori Italiani Scaffalature Industriali. Nella sua lunga esperienza come agente di commercio prima e come imprenditore alla guida di Emaf poi, Marco Cazzin è conosciuto nel campo della realizzazione e installazione di soppalchi industriali, scaffalature industriali metalliche porta-pallet, scaffalature industriali metalliche cantilever, impianti a passerella, Drive In e ultimamente anche nella vendita delle scaffalature Industriali metalliche usate. Emaf – Scaffalature Industriali vanta una clientela vasta e diversificata, con rappresentanti di ogni settore del mondo produttivo, dal commercio alla moda, dall’elettronica alla termoidraulica, dai piccoli artigiani fino alle grandi multinazionali. Emaf – Scaffalature Industriali, oltre alla vendita e alla progettazione di ogni tipo di scaffalatura industriale metallica, offre un servizio di consulenza e di manutenzione delle stesse.