Quanto si riducono i margini di sicurezza e la portata di uno scaffale dopo ogni danno?

Marco CazzinApprofondimenti

La maggior parte dei danni alle attrezzature di immagazzinaggio sono causati da urti con i carrelli o altre tipologie di incidenti con le attrezzature meccaniche di movimentazione.

Occorre tenere ben in mente che tutti i danni, in un modo o nell’altro, riducono la capacità portante degli scaffali e il loro livello di sicurezza. Per questo, un monitoraggio costante è l’unica soluzione per garantire l’incolumità dei lavoratori e l’integrità della merce.

È possibile calcolare di quanto si riduca la portata di una scaffalatura a seguito di un danno che rientra nella tipologia dei danni di “livello verde”, quelli che non richiedono l’immediata rimozione del carico.

Esperienze pratiche nel settore, con tanto di prove di compressione, hanno evidenziato riduzione di capacità portante di carico che arriva al 40% di fronte anche a danni di lieve entità.

In questi casi ad impedire i crolli sono la resistenza dell’acciaio, spesso maggiore rispetto al minimo garantito, a una presenza di carichi inferiori al massimale tollerato e anche una portata degli scaffali effettivamente maggiore rispetto a quanto riportato dal costruttore. Occorre però prestare la massima attenzione e avere un approccio severo nei confronti dei trattamenti dei danni, rispettando un approccio il più possibile prudenziale e assicurando, quando possibile, la più veloce sostituzione dei componenti danneggiati.

About the Author

Marco Cazzin

Nato a Padova il 14 novembre 1967, ha fondato Emaf – Scaffalature Industriali nel 2010. Laureato in filosofia con indirizzo in logica, e successivamente laureato anche in psicologia con indirizzo in psicologia della comunicazione, lavora nel mondo dei carrelli elevatori e delle scaffalature dal 1998. È in possesso del patentino conseguito come consulente qualificato per le strutture di stoccaggio secondo la normativa UNI-EN 15635 da Aisem, Associazione Italiana Sistemi Sollevamento, Anima, Confindustria Meccanica Varia ed Affine e Cisi, Costruttori Italiani Scaffalature Industriali. Nella sua lunga esperienza come agente di commercio prima e come imprenditore alla guida di Emaf poi, Marco Cazzin è conosciuto nel campo della realizzazione e installazione di soppalchi industriali, scaffalature industriali metalliche porta-pallet, scaffalature industriali metalliche cantilever, impianti a passerella, Drive In e ultimamente anche nella vendita delle scaffalature Industriali metalliche usate. Emaf – Scaffalature Industriali vanta una clientela vasta e diversificata, con rappresentanti di ogni settore del mondo produttivo, dal commercio alla moda, dall’elettronica alla termoidraulica, dai piccoli artigiani fino alle grandi multinazionali. Emaf – Scaffalature Industriali, oltre alla vendita e alla progettazione di ogni tipo di scaffalatura industriale metallica, offre un servizio di consulenza e di manutenzione delle stesse.