Quando un bancale non può più essere utilizzato?

Marco CazzinApprofondimenti

I pallet sono i “globuli rossi” del trasporto merci globale. Questo sistema brevettato e standardizzato – i più famosi sono i pallet di misura Epal, la misura comune in tutta Europa e non solo – permette, grazie a un sapiente incastro di tavole in legno e spazi per l’ancoraggio e la presa sicura dei carichi, di movimentare ogni giorno milioni di tonnellate di merci.

Ogni pallet, di norma, viene utilizzato più volte e può avere anche una vita lunga.

Quando va dismesso un pallet?

Le normative europee sulla logistica e sugli impianti di scaffalatura industriale ci segnalano quando arriva il momento di dismettere un bancale non più sicuro per il trasporto e lo stoccaggio della merce.

Un pallet non può più essere utilizzato quando:

  • Ha fenditure sulle tavole superiori che superano la metà della sua lunghezza
  • Una tavola è rotta o mancante
  • Un blocchetto angolare manca, è girato per più di 30 gradi o ha fenditure e fratture superiori al 50%
  • Manca il legno su una tavola in corrispondenza dei blocchetti per più di un quarto della sua larghezza

Altri motivi che obbligano a dismettere un bancale sono:

  • Dalle tavole sporgono i chiodi
  • I componenti sono inadeguati
  • Le condizioni generali sono così precarie da non garantire la portata o la pulizia della merce.

Le stesse condizioni si applicano anche ad altre forme di pallet, come i pallet-slitta.

About the Author

Marco Cazzin

Nato a Padova il 14 novembre 1967, ha fondato Emaf – Scaffalature Industriali nel 2010. Laureato in filosofia con indirizzo in logica, e successivamente laureato anche in psicologia con indirizzo in psicologia della comunicazione, lavora nel mondo dei carrelli elevatori e delle scaffalature dal 1998. È in possesso del patentino conseguito come consulente qualificato per le strutture di stoccaggio secondo la normativa UNI-EN 15635 da Aisem, Associazione Italiana Sistemi Sollevamento, Anima, Confindustria Meccanica Varia ed Affine e Cisi, Costruttori Italiani Scaffalature Industriali. Nella sua lunga esperienza come agente di commercio prima e come imprenditore alla guida di Emaf poi, Marco Cazzin è conosciuto nel campo della realizzazione e installazione di soppalchi industriali, scaffalature industriali metalliche porta-pallet, scaffalature industriali metalliche cantilever, impianti a passerella, Drive In e ultimamente anche nella vendita delle scaffalature Industriali metalliche usate. Emaf – Scaffalature Industriali vanta una clientela vasta e diversificata, con rappresentanti di ogni settore del mondo produttivo, dal commercio alla moda, dall’elettronica alla termoidraulica, dai piccoli artigiani fino alle grandi multinazionali. Emaf – Scaffalature Industriali, oltre alla vendita e alla progettazione di ogni tipo di scaffalatura industriale metallica, offre un servizio di consulenza e di manutenzione delle stesse.