Quando un bancale non può più essere utilizzato?

EMAFApprofondimenti

I pallet sono i “globuli rossi” del trasporto merci globale. Questo sistema brevettato e standardizzato – i più famosi sono i pallet di misura Epal, la misura comune in tutta Europa e non solo – permette, grazie a un sapiente incastro di tavole in legno e spazi per l’ancoraggio e la presa sicura dei carichi, di movimentare ogni giorno milioni di tonnellate di merci.

Ogni pallet, di norma, viene utilizzato più volte e può avere anche una vita lunga.

Quando va dismesso un pallet?

Le normative europee sulla logistica e sugli impianti di scaffalatura industriale ci segnalano quando arriva il momento di dismettere un bancale non più sicuro per il trasporto e lo stoccaggio della merce.

Un pallet non può più essere utilizzato quando:

  • Ha fenditure sulle tavole superiori che superano la metà della sua lunghezza
  • Una tavola è rotta o mancante
  • Un blocchetto angolare manca, è girato per più di 30 gradi o ha fenditure e fratture superiori al 50%
  • Manca il legno su una tavola in corrispondenza dei blocchetti per più di un quarto della sua larghezza

Altri motivi che obbligano a dismettere un bancale sono:

  • Dalle tavole sporgono i chiodi
  • I componenti sono inadeguati
  • Le condizioni generali sono così precarie da non garantire la portata o la pulizia della merce.

Le stesse condizioni si applicano anche ad altre forme di pallet, come i pallet-slitta.