Che cos’è un soppalco industriale?

Marco CazzinApprofondimenti

Un soppalco industriale Palladio capace di raddoppiare gli spazi a disposizione

Un soppalco industriale Palladio capace di raddoppiare gli spazi a disposizione

Che cos’è un soppalco industriale?

Un soppalco industriale è una struttura autoportante che serve per guadagnare spazio in edifici dai soffitti medio-alti raddoppiando di fatto la superficie calpestabile. I soppalchi industriali sono usati anche nell’edilizia residenziale, ma è nel campo dei magazzini e dell’industria che trovano il loro utilizzo più diffuso. Attraverso il loro utilizzo un’attività commerciale o produttiva può espandersi in altezza senza spostarsi in capannoni più grandi.

In concreto, chi utilizza i soppalchi industriali?

Ogni attività può fare ricorso a questa tipologia di scaffalatura metallica industriale. Non ci sono limiti: dai piccoli artigiani alle grandi industrie, sia nel campo della produzione che in quella della commercializzazione.

Abbiamo venduto soppalchi industriali a un’azienda che mette in vendita abiti da lavoro, come pure ad un’altra che si occupa di oleodinamica e che produce tubi. Abbiamo realizzato soppalchi industriali su misura ad imprese che producono saldatrici e ad altre che commerciano maglieria. Ci sono stati chiesti anche soppalchi industriali per garage multipiano.

Grande spazio, ancora da arredare, per questo soppalco

Grande spazio, ancora da arredare, per questo soppalco

Quali altri utilizzi avete sperimentato per i soppalchi industriali?

Spesso i soppalchi vengono richiesti per la creazione di uffici negli stabilimenti di aziende o imprese. Che gli uffici siano poi collocati al piano superiore o a quello inferiore è del tutto ininfluente: un’impresa che nel Vicentino vende integratori alimentari per società sportive, ha scelto di posizionare il magazzino sopra e gli uffici sotto. Ovviamente, i soppalchi possono essere divisi sia da pareti in cartongesso che da pareti mobili.

Abbiamo realizzato anche soppalchi per locali pubblici, come il caso di un discobar: sotto c’è il dj con la strumentazione, sopra i tavolini per la ristorazione e gli spazi per ballare.

Qual è la portata media di un soppalco industriale?

Sono possibili anche portate molto alte. In queste settimane stiamo realizzando un soppalco che servirà addirittura per depositare delle barche. Andiamo comunque da soppalchi con una portata media di 200 kg a metro quadro fino a soppalchi di 1500 kg a metro quadro. Ovviamente, prima di tutto, bisogna tenere conto dell’effettiva tenuta della pavimentazione su cui le colonne del soppalco reggeranno.

Soppalco su misura con varie scansie

Soppalco su misura con varie scansie

Qual è l’altezza minima di un locale per prendere in considerazione l’idea di montare un soppalco industriale?

Noi facciamo sempre riferimento alla misura di 2 metri e 20 centimetri di sottotrave per rispettare la normativa. Per il resto, non ci sono altri vincoli d’altezza. Si può dire dunque che in ogni locale che sia alto almeno quattro metri possa ospitare un soppalco.

Al piano inferiore di questo soppalco stoffe stoccate su appositi scaffali

Al piano inferiore di questo soppalco stoffe stoccate su appositi scaffali

Se monto un soppalco industriale devo comunicarlo in Comune?

Sì. La normativa prevede che la realizzazione di un soppalco industriale sia legata ad una dichiarazione al Comune. Generalmente i Comuni sono però molto favorevoli ad interventi come i soppalchi, che hanno il pregio di valorizzare edifici già esistenti senza bisogno di ampliamenti o di nuovo consumo di suolo.

Quali altri vantaggi ci sono nel scegliere di installare un soppalco industriale?

Poiché i soppalchi industriali sono modulari, questi possono essere smontati, rimontati, allargati e spostati in nuova sede. Esiste anche un mercato dell’usato, anche se, dato che i soppalchi industriali sono solidi, hanno una lunghissima durata e possono essere riutilizzati in diverse modalità l’offerta è molto più scarsa rispetto ad altri tipi di scaffalatura metallica industriale. Un punto in più, insomma, per chi sceglie di acquistare un soppalco industriale: se in futuro si deciderà a rivenderlo è molto facile che trovi un acquirente in brevissimo tempo.

Come scegliere il soppalco industriale più adatto alla propria attività?

È sempre utile chiedere un parere ad un esperto, in grado di indicare la soluzione migliore. È possibile chiedere ad Emaf un sopralluogo gratuito: un tecnico verificherà le misure e la fattibilità e produrrà in seguito, sempre gratuitamente, un progetto preventivo che pianifichi il modo più efficace per valorizzare gli spazi.

Articolo aggiornato il 24 marzo 2020

About the Author

Marco Cazzin

Nato a Padova il 14 novembre 1967, ha fondato Emaf – Scaffalature Industriali nel 2010. Laureato in filosofia con indirizzo in logica, e successivamente laureato anche in psicologia con indirizzo in psicologia della comunicazione, lavora nel mondo dei carrelli elevatori e delle scaffalature dal 1998. È in possesso del patentino conseguito come consulente qualificato per le strutture di stoccaggio secondo la normativa UNI-EN 15635 da Aisem, Associazione Italiana Sistemi Sollevamento, Anima, Confindustria Meccanica Varia ed Affine e Cisi, Costruttori Italiani Scaffalature Industriali. Nella sua lunga esperienza come agente di commercio prima e come imprenditore alla guida di Emaf poi, Marco Cazzin è conosciuto nel campo della realizzazione e installazione di soppalchi industriali, scaffalature industriali metalliche porta-pallet, scaffalature industriali metalliche cantilever, impianti a passerella, Drive In e ultimamente anche nella vendita delle scaffalature Industriali metalliche usate. Emaf – Scaffalature Industriali vanta una clientela vasta e diversificata, con rappresentanti di ogni settore del mondo produttivo, dal commercio alla moda, dall’elettronica alla termoidraulica, dai piccoli artigiani fino alle grandi multinazionali. Emaf – Scaffalature Industriali, oltre alla vendita e alla progettazione di ogni tipo di scaffalatura industriale metallica, offre un servizio di consulenza e di manutenzione delle stesse.